}

giovedì 15 febbraio 2018

Recensione - Nunca se renda - di Alice Sten


TITOLO: Nunca se renda
AUTRICE: Alice Sten
GENERE: Romance suspance

PAGINE: 326



Trama
Lei è Zoe Morris.     
Semplice ragazza di ventitré anni, nata tra le campagne del Wisconsin.   
Zoe si considera una persona molto fortunata, è cresciuta all’interno di una famiglia unita che l’ha protetta e le ha insegnato cosa vuol dire amare e cavarsela da soli. Si è trasferita a New York per costruire la propria indipendenza e gettare le basi per un futuro solido e stimolante. E’ riuscita a superare parecchie difficoltà, ma niente e nessuno l’avrebbero mai potuta preparare all’incontro che cambierà il resto della sua vita. 
Lui è Thiago Luis Ferreira.  
Neo imprenditore newyorkese di origine brasiliana. 
Thiago è un uomo freddo e spietato sia nel lavoro che nella vita privata. Ha un trascorso pesante sulle spalle, letteralmente, ed è cresciuto circondando la sua intera vita da una coltre di ghiaccio che l’ha reso insensibile e distaccato ai sentimenti. Questi ultimi li ritiene incomprensibili ed inafferrabili, finché non conosce Zoe.
I due s’incontrano tra i corridoi della testata giornalistica per cui lei lavora, ed è subito odio.   
A Zoe non piacciono gli uomini boriosi ed egocentrici. Thiago, invece, non desidera approcciarsi alle donne, se non per mero scopo sessuale. Il passato tornerà a bussare alle loro porte alterando il loro presente e intrecciando, irrimediabilmente, il loro futuro.
Nunca se Renda: Volume 1 è il primo romanzo di una duologia dall’omonimo titolo.    
E’ il principio di questa storia intrisa di purezza, tormento, amore e passione tutta da scoprire.

Recensione
Oggi vi parlo di questa mia ultima lettura, l’autrice è al suo primo libro e devo dire che come esordio non è davvero male, anzi.



La scrittura dell’autrice è scorrevole, fluida, le pagine si divorano in un lampo. La trama non è originale nel senso che ultimamente sono tante le storie di questo tipo e tante ne ho lette, ma da inguaribile romantica e soprattutto amante della suspance mi ha coinvolto e fatta innamorare dei suoi protagonisti.
Come ho detto ad oggi se ne leggono tante di storie di donne forti che perdono la testa per uomini con passati oscuri, legati alla malavita, ma che poi l’amore fa incontrare e fa affrontare loro ogni ostacolo.
La differenza qual’ è? Beh ogni autore da alla propria storia la sua essenza, il proprio tocco e Alice Sten non è da meno.
La scrittrice è brava con il suo modo dolce e passionale al tempo stesso a farti entrare in sintonia con i personaggi, te li fa sentire, toccare, le loro emozioni sono tue, i loro brividi diventano tuoi. Le descrizioni donano come sempre quel tocco in più necessario perchè il tutto diventi reale e facile da immaginare, anche qui l’autrice non esagera tutto è in perfetto equilibrio e mai noioso.


Brava anche a tenere con il fiato sospeso il lettore, soprattutto in alcuni punti dove il passato fa capolino e tu sei li che immagini, ti fai domande e cerchi indizi, questo è quello che più amo in una storia, ed ora non vedo l’ora di vedere dove mi porterà il prossimo capitolo.
Quindi se un po’ vi ho stuzzicato, non vi resta che correre a leggere.
Alla prossima Emanuela.
                                                                     

Nessun commento: