sabato 5 agosto 2017

Paola ha letto per noi " Schegge di verità" di Monica Lombardi


TITOLO: Schegge di Verità
AUTRICE: Monica Lombardi
GENERE: Thriller
PAGINE: 352
                                        




Trama

Qualsiasi cosa per riaverla. Qualsiasi cosa per riaverle entrambe.
Due donne, due amiche, Giulia e Livia, rapite una sera di novembre mentre tornano dal cinema. Una delle due riesce a fuggire, ma non ricorda nulla, né del rapimento né del suo passato. Il suo aiuto potrebbe essere determinante per la polizia, se solo riuscisse a mettere insieme le schegge di verità che come lampi le attraversano la mente. Il volto che però vede nello specchio continua a esserle del tutto estraneo.
Le indagini possono dunque partire solo dal bosco, teatro della fuga, e dalla spessa nebbia che blocca la sua memoria. A guidarle è il commissario Emilio Arco, con l’aiuto di Ilaria Benni, una sensitiva in grado di percepire la paura delle persone, e di uno psichiatra, coinvolto per motivi che oltrepassano la sfera professionale.
Monica Lombardi tesse con maestria una tela investigativa ricca di colpi di scena, in un giallo psicologico che scava negli abissi della mente umana.


Recensione

Due amiche vengono rapite dopo una serata al cinema, una delle due riesce a fuggire grazie alla disattenzione di uno dei delinquenti.
Scappa convinta di tornare a prendere la sua amica ma qualcosa va storto, non può essere di nessun aiuto perché il forte shock le ha causato la perdita della memoria....

«NESSUNO PARLAVA , NEMMENO IL COMMISSARIO CHE ERA GIA' VENUTO DUE VOLTE COL SUO FARE PACATO COME SE AVESSERO TUTTO IL TEMPO DEL MONDO.
MA DIETRO I SUOI SGUARDI PACIFICI, LIVIA AVEVA PERCEPITO UNA GRANDE TENSIONE,ANCHE LUI VOLEVA SAPERE, ANCHE LUI VOLEVA CHE LEI RICORDASSE.
LEI INVECE NON RICORDAVA NULLA, LIVIA, LE AVEVANO DETTO CHE SI CHIAMAVA LIVIA UN NOME COME MOLTI ALTRI , CHE A LEI NON DICEVA NULLA.»


Appena la situazione fisica migliora, «Livia» inizia a porsi molte domande,  Andrea il bellissimo psichiatra riuscirà a colmare tutti i suoi vuoti?
Livia rincorre le risposte, la paura la blocca, le indagini non avanzano ma il commissario le presenta Ilaria, una sensitiva amica di vecchia data che sarà fondamentale per la risoluzione del caso e per far sì che ognuno torni alla propria vita.

Questo libro va gustato in silenzio, tanto il respiro te lo toglie, ci sono paure, emozioni amore, malinconia, fantasy, un mix meraviglioso. 
La protagonista vive nel terrore di non ricordare e quindi non salvare la cara amica, Andrea rivuole con sé la sua donna.
Ilaria una forza della natura che combatte e risolve il caso, l' ho già detto un mix intenso  di adrenalina e  romanticismo. 
Non posso che dare un voto positivissimo e sperare di incontrare ancora il commissario Arco con Ilaria e il suo mitico Drago.. Alla prossima Paola

2 commenti:

Monica Lombardi ha detto...

Che bella sorpresa questa recensione, grazie!
Paola, sai che il 18 luglio è uscito il seguito, "Schegge di ricordi"? Sempre edito da Amazon Publishing. Lo leggerai? Spero di sì! :)
A presto!

Paola Bui ha detto...

Certo che leggerò anche il seguito, Non lo sapevo grazie e complimenti!