martedì 8 agosto 2017

Altra lettura e altra recensione, venite a scoprire di chi parlo....

TITOLO: Non lasciarmi cadere
AUTRICE: Deborah Writh
GENERE: New Adult /Thriller
PAGINE: 233








Sinossi

Per quanto tempo si può sfuggire dalle paure che ci terrorizzano? 
Con un futuro incerto e un passato violento da cui scappare Lisa se lo chiede di continuo. 
Decisa a ricostruirsi da sola un futuro lontano dal passato, Lisa, quando arriva in quel piccolo paese baciato dalle acque del Corlo, non si fida di nessuno, a parte Miki non parla con nessuno e, soprattutto, sembra decisa ad evitare qualsiasi legame. Era una promessa fatta tanto tempo prima, una promessa fatta alla vita ed aveva tutta l’intenzione di rispettarla.
Piano piano però, qualcuno riesce a sgretolare quel muro che lei si è costruita e, tendendole la mano, riesce a far breccia nel suo cuore: Alex, un istruttore cinofilo dagli occhi puri come il ghiaccio, è un ragazzo che non teme il rischio. 
Ma a pochi passi dall'abbandonarsi a quell'amore, il terribile passato di Lisa torna da lei a rivendicare ciò che gli spetta. Perché Lisa si porta dentro un segreto che minaccia di frantumare in mille pezzi una ritrovata ed inaspettata felicità e rimetterla con le spalle al muro. 
Troverà il coraggio per evitare che il passato distrugga la sua nuova vita? Una vita in cui Lisa ha finalmente trovato la sua ancora di salvezza in un mare mosso dalla tempesta?


Lisa è una ragazzina come tante all'apparenza, ma dietro quella maschera nasconde un mondo oscuro, fatto di violenza e dolore, procuratole da chi doveva amarla e proteggerla.
Alex è un ragazzo che ha avuto tutto dalla vita, si è divertito e ne ha combinate tante, ma dopo una grande perdita decide di non volere più vivere così e quindi da un taglio netto al passato e ricomincia percorrendo una nuova strada.
Due vite lontane e molto diverse ma che troveranno l'uno nell'altra quella forza e quell'amore che può e deve portarli ad un futuro lontano anni luce dal proprio passato.


Una storia forte, cruda ma molto reale, un tema pesante da accettare ma che l'autrice affronta in modo schietto e sensibile.
La scrittura fluida e dettagliata ti permette di immaginare, sentire e toccare con mano ogni cosa e vicenda descritte.
La scrittrice al suo esordio, riesce in una sola storia a sfiorare più generi, passando dal romance  all' adult e infine spruzzando con una tinta di thriller.
Mi è piaciuto molto il fatto di sottolineare sempre il lato emotivo e introspettivo di Lisa e ancor più di quello del "mostro", e
il tornare ogni tanto indietro per darti modo di colmare i vuoti che vengono a galla durante la lettura.
Insomma per essere al primo libro, devo dire che Deborah si è decisamente aperta una porta, sicuramente una scrittrice da tenere d'occhio.


 Emanuela

Nessun commento: