giovedì 20 luglio 2017

E ora tuffiamoci nel gelo di kodiac con i Jensen.....





Titolo: Il Santo
Autrice: Rhoma G.
Genere: Erotic Romance
Pagine: 301







Sinossi

Kodiac è la mia città, nessuno osa respirare se non sono io a concederlo. Controllo tutto e tutti, pianifico nell’ombra ma agisco alla luce, così che tutti conoscano il mio potere. Questo è un luogo pericoloso, ma io lo sono di più.
Sono un Jensen.
Willow ha vissuto per otto anni protetta dalle suore del convento del Santa Misericordia, non immaginava come fosse il mondo al di fuori, l’ha scoperto quando suo padre l’ha offerta come pagamento per un debito di gioco, e il palco del Desnuda è diventato la sua casa, mentre io sono diventato il padrone della sua esistenza.
So che brividi le percorrono la schiena perché, questa sera, la mia presenza è stata tutt’altro che discreta. Si sta chiedendo dove sia nascosto, che intenzioni abbia, quanto sia pericoloso… ma non è me che deve temere.
Chiunque oserà toccarla morirà.
Lei è un giglio, ed io l’ho trascinato nel fango, per questo sarò maledetto e brucerò tra le fiamme dell’inferno.
Sasha ha il compito di riscuotere il debito, Willow di restare in vita per saldarlo. Vita e morte, sacralità e abominio, saranno al fianco dei protagonisti, intrecceranno le loro storie e daranno vita a una girandola di emozioni avvincenti e dai contorni sensuali. Una corsa all’ultimo respiro, sul filo del sacrificio.

Le vite dei due protagonisti si intrecceranno dando vita ad uno scontro che da tempo viene rimandato, ma che prima o poi uscirà allo scoperto, portando morte e svelando misteri da tempo oscurati. Può davvero l'amore vincere su tutto? I  Jensen resteranno uniti?

Questo è il primo libro che leggo dell'autrice e sicuramente non sarà l'ultimo.
L'inizio mi ha un pò frenata perchè avevo paura fosse l'ennesima storia della verginella venduta al mafioso di turno, invece già dopo aver girato poche pagine, quest'impressione è sparita. La lettura scorre fluida, intensamente ti trascina dentro la storia.

"Esistono uomini venuti al mondo per grandi scopi: imprese epiche, degne di memoria per i posteri. Uomini disposti a sacrificare la propria esistenza per il raggiungimento di uno scopo supremo, del benessere comune, della pace e della libertà fra i popoli."

Attraverso le parole e gli occhi dei protagonisti i luoghi dove si svolgono le vicende, prendono letteralmente vita. Senti il freddo pungente, la paura, i brividi, la delusione e la trepidazione sulla tua pelle, come se fossi li di persona.
Devo davvero complimentarmi con la scrittrice per l'abilità nel tenere il lettore in tensione, in trepidazione, soprattutto nelle parti in cui i due protagonisti trattengono la forte attrazione che li lega. Qui ti ritrovi come se stessi scalando una montagna piano piano, per poi arrivato in cima ti buttassi a capofitto nel nulla.

" Lei non mi piegherà, mi spezzerà.
Lei sarà il mio castigo e la mia condanna.
Non c'è alcuna redenzione nel mio destino, ma la vendetta di un salice che gronda lacrime.
Le mie."
E' stata davvero una bella emozione.Non vi resta che andare a scoprire cosa cela la gelida e tenebrosa tundra di Kodiac.

Emanuela


                                                                        

Nessun commento: