martedì 9 maggio 2017

RUBRICA- LIBRI E VIAGGI-

Per inaugurare la rubrica  LIBRI E VIAGGI,ho pensato di presentarvi il libro
SHADOWHUNTERS -CITTA' DI OSSA- Di Cassandra Clare e di abbinarlo alla città dove viene ambientato NEW YORK.Quindi eccovi un pò di notizie su questi due accostamenti,poi naturalmente ditemi la vostra commentando.





SHADOWHUNTERS -CITTA' DI OSSA-
AUTRICE:CASSANDRA CLARE
GENERE:URBAN FANTASY
TRAMA

Al Pandemonium Club di New York si fanno strani incontri. Seguendo un affascinante
ragazzo dai capelli blu nel magazzino del locale, Clary vede tre guerrieri coperti di rune tatuate circondarlo e trafiggerlo con una spada di cristallo. Vorrebbe chiamare aiuto, ma non rimane nessun cadavere, nessuna goccia del sangue nero esploso sull'elsa e soprattutto
nessuno da accusare, perché i guerrieri sono Shadowhunters, cacciatori di demoni, e nessun altro, tranne Clary, può vederli. Da quella notte il suo destino si lega sempre più a quello dei giovani Cacciatori, soprattutto a quello del magnetico Jace: poteri che non aveva mai avuto e ricordi sepolti nella sua memoria cominciano a riaffiorare come se qualcuno avesse voluto tenerglieli nascosti fino ad allora. Clary desidera solo ritrovare la madre misteriosamente scomparsa, ma sarà coinvolta in una feroce lotta per la conquista della Coppa Mortale, una lotta che la riguarda molto più di quanto creda…

LINK BOOKTRAILER:https://www.youtube.com/watch?v=MkdQBTzZoVE 

CONOSCIAMO UN PO' L'AUTRICE

Nata a Teheran (Iran) da genitori statunitensi, trascorre la maggior parte della propria infanzia viaggiando con la sua famiglia. Da bambina praticamente ha vissuto per un mese nello zaino del padre durante la scalata all'Himalaya, prima dei dieci anni ha abitato in Francia, Inghilterra e Svizzera. Stabilitasi infine negli USA, a Los Angeles completa gli studi presso la Windward School e lavora come giornalista in vari giornali e tabloid di spettacolo come "The Hollywood Reporter" dividendosi tra la California e New York.[1]
Nel 2004, Cassandra Clare comincia a lavorare al primo libro della saga ShadowhuntersShadowhunters - Città di ossa (City of Bones), ispirato dal paesaggio urbano di Manhattan. In America viene pubblicato da Simon & Schuster nel 2007 e nello stesso anno dalla Mondadori in Italia. Shadowhunters - Città di ossa, un fantasy contemporaneo dove vengono narrate le vicende di Clary Fray, Jace Wayland e Simon Lewis, diventa in breve tempo un New York Times bestseller. Shadowhunters - Città di cenere e Shadowhunters - Città di vetro completarono la trilogia. Il quarto libro, Shadowhunters - Città degli angeli caduti, è stato pubblicato il 5 aprile 2011[2] e segna l'inizio del secondo ciclo degli Shadowhunters, che include altri due libri dal titolo Shadowhunters - Città delle anime perdute e Shadowhunters - Città del fuoco celeste.
Nel 2009 la Clare annuncia una nuova serie: Shadowhunters - Le origini (The Infernal Devices), nella quale viene narrato l'universo di Shadowhunters in epoca vittoriana. Questa serie è formata da tre libri: L'angelo (Clockwork Angel), pubblicato negli USA il 31 agosto 2010 e in Italia il 7 giugno 2011; Il principe (Clockwork Prince), pubblicato negli USA il 6 dicembre 2011 e in Italia il 5 giugno 2012, e La principessa (Clockwork Princess), pubblicato negli USA il 19 marzo 2013 e in Italia 23 luglio 2013.[3]
Entrambe le serie sono state tradotte in numerose lingue, tra cui tedesco, francese, spagnolo, portoghese, polacco, ceco, finlandese, danese, catalano e turco. La Costantin Film ha inoltre acquistato i diritti d'autore di tutti i libri pubblicati: il primo film Shadowhunters - Città di ossa, diretto da Harald Zwart, è uscito nell'agosto 2013, con protagonisti Lily Collins nel ruolo di Clary Fray, Jamie Campbell Bower nel ruolo di Jace Wayland e Jonathan Rhys-Meyers nel ruolo Valentine Morgenstern. La casa di produzione ha annullato il sequel, a seguito dello scarso successo ottenuto dal primo film. Ad ottobre 2014, la Constantin Film ha annunciato la trasposizione dei romanzi in una serie televisiva, intitolata Shadowhunters, prodotta dal giugno 2015 e trasmessa dall'emittente Freeform (ex ABC Family) a partire dal 12 gennaio 2016.

ED ORA SCOPRIAMO NEW YORK

UN PO' DI STORIA
New York fu fondata nel 1624 dagli olandesi, col nome di Nieuw Amsterdam; il primo insediamento si trovava sulla punta sud dell’isola di Manhattan. Nel 1664 questo insediamento fu conquistato dagli inglesi, che ne cambiarono il nome in New York.
New York fu occupata dagli inglesi per quasi tutta la durata della guerra d’indipendenza e la città costituì il più importante punto d’appoggio britannico durante la guerra.
All’inizio del XIX secolo l’importanza del porto di New York fu notevolmente accresciuta dall’apertura del Canale Erie, che collegava la valle dello Hudson con il Lago Erie, e quindi metteva in comunicazione tutta la regione dei Grandi Laghi con la costa atlantica. Grazie a questo canale, New York divenne il principale punto di approdo delle merci e degli immigranti provenienti dall’Europa. Molti dei nuovi arrivati si stabilirono in città, e la popolazione di New York crebbe vertiginosamente.
Tra il 1874 ed il 1898 i confini di New York City (che fino ad allora comprendeva solo Manhattan) furono sostanzialmente ampliati, prima con l’aggiunta del Bronx (parte nel 1874 e parte nel 1895) e poi con quella degli altri tre distretti (1898).
Per via degli elevatissimi prezzi dei terreni sull’isola di Manhattan, tra gli anni ’20 e gli anni ’30 si cominciarono a costruire edifici sempre più alti, i cosiddetti grattacieli, che costituiscono una delle caratteristiche più famose della città. Il più famoso di questi è probabilmente l’Empire State Building, costruito nel 1931, e che fino al 1973 fu il più alto del mondo.
Altri due famosi grattacieli, le torri gemelle del World Trade Center sono tristemente noti per via di un altro episodio saliente nella storia di New York, gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001, che hanno portato al loro crollo ed alla morte di circa 2800 persone.
I LUOGHI PIU' FAMOSI: 
CURIOSITA':LIBRERIE NASCOSTE

Per un appassionato di libri e lettura credo non ci sia niente di più bello e affascinante nel visitare una grande città e scoprirne librerie nascoste e non molto conosciute...quindi ecco le 10 più interessanti...


Alcune sono riservatissimi club privati, altre invece si trovano all’interno di prestigiose università americane. Ecco la lista delle più belle librerie segrete che potrete trovare a New York
MILANO – Non c’è cosa più bella per un vero booklover, di ritrovarsi in una grande città e ritrovarsi difronte ad una misteriosa libreria, nascosta dal centro della città e che nessuno conosce. Vi è mai capitato? Se ancora non avete avuto questa fortuna, vi consigliamo noi alcune librerie di New York, scovata dal sito Atlas Obscura.La loro particolarità? Sono biblioteche segrete! Prendete carta e penna e cominciate a pianificare il vostro viaggio letterario.
GENERAL SOCIETY OF MECHANICS AND TRADSMEN OF THE CITY OF NEW YORK (20 WEST 44TH STREET,MIDTOWN,MANATTHAN)-fondata nel 1975,la General society of Mechanics and Tradsmen,nel suo catalogo vanta più di diecimila volumi.I libri che potrete trovare in questa biblioteca sono libri tematici e tecnici che trattano gli scambi commerciali e i vari materiali tecnici per gli esperti del settore e non solo. Non temete, se non state cercando libri di questo genere, potrete comunque entrare nella sala di lettura: uno spazio sorprendente dove scaffali di legno e acciaio occupano le pareti fino a raggiungere un ampio lucernario posto sul soffitto. Assicuratevi, inoltre, di non perdere l’incredibile collezione di chiavi usate in passato per sigillare i caveau di una banca posta al secondo piano della biblioteca.
GROLIER CLUB {47 E 60th Street, Upper East Side, Manhattan} – Nessun bibliofilo dovrebbe trascorrere del tempo a New York senza visitare il Grolier Club.
Questo club privato si trova nell’Upper East Side, è stato fondato nel 1884 e dispone di una vasta biblioteca di ricerca con volumi che trattano qualsivoglia affare contabile, di vendita, legatoria, storia della stampa, cataloghi e libri d’asta, soprattutto. Ospita anche delle mostre pubbliche in spazi opulenti e eleganti. Una delle mostre più interessanti è quella che riguardava la storia della rappresentazione di minuscoli oggetti e miniature negli antichi volumi.
CONJURING ARTS RESEARCH CENTER {11 West 30th Street, 5th Floor, Midtown, Manhattan} – Questa biblioteca dispone di circa dodicimila libri e manufatti.
La Conjuring Arts Research Center,invita i visitatori ad apprendere i trucchi del mestiere segreto e insolito della stregoneria. In questa biblioteca troverete manoscritti di metodi e pozioni magiche risalenti al quindicesimo secolo, ma troverete anche gli oggetti del mestiere come puntelli magici e effimere illusioni provenienti da tutto il mondo.
THE CHANCELLOR ROBERT R. LIVINGSTON MASONIC LIBRARY {71 West 23rd Street, 14th Floor, Midtown, Manhattan} –  Situata all’interno del Grand Lodge of Free & Accepted Masons dello stato di New York, la Chancellor Robert R. Livingston Masonic Library,la New York Society Library contiene un numero sbalorditivo di volumi: sono più di trecentomila i libri presenti in questa enorme biblioteca newyorchese, e ogni anno se ne aggiungono circa quattromila al catalogo. Solo i membri più affezionati possono prendere in prestito questi preziosi volumi o, magari, utilizzare i suoi splendidi piani alti.
CENTER FOR FICTION  {17 East 47th Street, Midtown, Manhattan} – Questa è davvero l’unica organizzazione no profit negli Stati Uniti d’America interamente dedicate alla fiction. Il Center For Fiction,con le sue radici nella Biblioteca Mercantile fondata nel 1820, ha una collezione di circa ottantacinquemila volumi. Il catalogo è ricco di racconti del mistero e narrativa poliziesca e comprende anche i famosi libri della Marcel Proust Society. Solo i membri possono sfogliare i libri, ma potrete comunque divertirvi a seguire le numerose manifestazioni letterarie che vi vengono organizzate.
HISPANIC SOCIETY OF AMERICA {613 West 155th Street, Washington Heights, Manhattan} – La Hispanic Society Of America, è uno dei più musei più belli della città grazie alla partecipazione e alla presenza di numerose opere d’arte spagnola, infatti, sono presenti I lavori di El Greco, Goya e Velázquez. Peccato che anche la sua biblioteca sia molto trascurata, sono presenti circa quindicimila volumi risalenti al periodo precedente al 1700 e questa biblioteca possiede anche una delle collezioni più importanti di edizioni rare. Sono presenti carte nautiche medievali, libri miniati e testi contemporanei sulla cultura ispanica che trattano la storia e la geografia di questo stato cosi ricco di cultura.
AMERICAN KENNEL CLUB LIBRARY {260 Madison Avenue, 4th Floor, Midtown, Manhattan}  – L’American Kennel Club Library,è il luogo più adatto a chi nutre un amore incondizionato nei confronti  degli amanti di animali, infatti, si tratta di un’enorme biblioteca che contiene circa diciottomila volumi dedicati ai nostri amici a quattro zampe. Un’inesauribile risorsa di conoscenza sul migliore amico dell’uomo, in questa biblioteca troverete volumi e volumi sui cani protagonisti della storia, dell’arte e della letteratura.
HARVARD CLUB OF NEW YORK CITY {35 West 44th Street, Midtown, Manhattan} –  La biblioteca di Harvard contiene più di trentamila volume. É accessibile soltanto dai soci e Ioro ospiti e si deve rispettare un certo codice di abbigliamento: I turisti in Bermuda e infradito non sono ammessi. Entrare nelle sale di questa biblioteca può considerarsi un vero privilegio.
HORTICULTURAL SOCIETY {148 W 37th Street, Floor 13, Midtown, Manhattan} – Le piante sono il punto focale di indagine della Horticultural Society di New York. In questa biblioteca sono presenti oltre dodicimila volumi sul giardinaggio, illustrazioni botaniche, storia e paesaggio americano e l’agricoltura dal diciannovesimo secolo in avanti. Chiunque ha libero accesso a questi libri, potete cercarli sui numerosi scaffali e fermarvi a sfogliarli nelle comode sale di lettura. Purtroppo il prestito è concesso solo ai membri, ma vale la pena anche solo visitare le esposizioni situate all’esterno nello spazio principale. Una delle mostre che ha riscosso più successo è quella che celebra l’ossessione per i funghi del compositore John Cage.
SPERO VI SIA PIACIUTA QUESTA MOMENTANEA PAUSA ALLA SCOPERTA DI UNA LETTURA E LA CITTA' CHE LA OSPITA,VOLETE SCOPRIRE DOVE VI PORTERO' NEL PROSSIMO LIBRO.....LO SCOPRIRETE PRESTO!!!!
                                                 UN ABBRACCIO EMANUELA

Nessun commento: