lunedì 15 maggio 2017

RECENSIONE-IL SEGRETO DELLA BAMBINA SULLA SCOGLIERA-LUCINDA RILEY

ECCOCI CON LAURA CHE HA LETTO PER NOI QUESTO ROMANZO,VEDIAMO UN PO' CHE CI RACCONTA...




IL SEGRETO DELLA BAMBINA SULLA SCOGLIERA
LUCINDA RILEY
GENERE:ROMANCE
PAGINE:512

Trama

Mentre la tempesta infuria sulle coste di Dunworley Bay, una minuscola figura è immobile sull’orlo di una scogliera a picco sul mare: è una bambina a piedi scalzi, con folti riccioli rossi e una lunga veste bianca. Ipnotizzata di fronte a quella strana apparizione, Grania Ryan, una scultrice di successo appena tornata da New York per riprendersi da un brutto trauma, scoprirà ben presto di non aver sognato. Sua madre Kathleen non ha alcun dubbio: la piccola è Aurora Lisle, che ha perso la mamma in circostanze drammatiche proprio in quel luogo. Grania è irresistibilmente attratta dall’incredibile vitalità di Aurora e non può fare a meno di affezionarsi a lei e a suo padre. Ma per quale motivo sua madre, di solito così generosa e altruista, non riesce a nascondere la propria ostilità nei confronti dei Lisle? La risposta potrebbe celarsi in un plico di lettere gelosamente custodite da Kathleen: un tragico segreto che risale all’epoca tra le due guerre ha segnato il destino delle famiglie Ryan e Lisle, stendendo ombre scure anche sul presente. Riuscirà l’amore che unisce Grania e Aurora a spezzare le catene del passato?
Una storia magica, intensa, commovente. Un altro romanzo imperdibile.

Recensione

Esistono Libri e Libri (il maiuscolo è voluto)...esistono quei libri che si leggono ma poi dentro ci lasciano poco...libri per i quali abbiamo mille aspettative...e poi ci sono i Libri come questo...libri che prendi così un po' a caso perchè ti attrae la copertina e il titolo (difficilmente leggo una trama di solito scelgo di pancia) libri così intensi che anche se hanno 500 pagine li leggi come se fossero brevi racconti...ma soprattutto...libri che ti fanno conoscere così profondamente i suoi personaggi da dispiacerti quando giri l'ultima pagina...
Ecco questo libro è uno di questi...un libro arrivato non ricordo nemmeno come (se da scambi, acquisti compulsivi o regalo) un libro che nonostante l'inizio un po' a singhiozzi mi ha ingoiata e trascinata al suo interno facendomi volare con Mary e facendomi immedesimare in Grania...mi ha fatto affezionare ad Aurora come se fosse stata qui con me tutto il tempo...tanto che ne ho ben chiaro il suo viso (se pensate che io sia pazza forse avete ragione...) E' un libro molto semplice non ci sono trame troppo complesse (anche se gli intrecci non mancano) i personaggi hanno tutti una propria personalità e i salti nel tempo sono davvero un piacevole viaggio all'indietro...quando Grania insieme ad Aurora torna nella casa dove la sua bisnonna ha vissuto potevo quasi sentirne l'odore acre della muffa e vedere tutti i mobili ingrigiti e appesantiti da anni di polvere...
Sono stata rapita più volte da quello che Grania provava e pensava tanto da sentirmi Lei in più di una pagina...sarà che siamo molto simili ma era da tempo che non  mi accadeva...
Aurora dal suo canto è la purezza e l'energia e il punto forte di questo libro  è lei a raccontarvi tutto...voi attraverso le parole di questa bambina ripercorrete tutto...una vita, tante generazioni, tante donne che, anche se in modo diverso, si mostrano davvero molto forti e combattive...un libro che non puo' mancare e non si puo' non leggere...mi spiace se vi sembrerò allusiva e poco precisa ma il bello di questo libro è il non sapere nulla e scoprirlo piano piano ad ogni pagina
Vi lascio con due frasi di Aurora:

" Tutti mi chiedono sempre come mai sembra che io non abbia paura. Perchè mi sembra che troppo spesso sia proprio la paura a impedire alle persone di essere felici" 

"E soprattutto non perdere mai la fede nella bellezza e nella bontà della natura umana. C'è sempre; solo, a volte, bisogna scavare un po' per trovarla."
Potete non essere d'accordo con Lei? 

VOTO 💗💗💗💗💗 SU 5

Nessun commento: