lunedì 1 maggio 2017

PAOLA A LETTO PER NOI -LA COLLEZIONISTA DI SOGNI DI VALENTINA BELLUCCI-

La Collezionista di Sogni
Di Valentina Bellucci
Pagine:349
Genere:romance





                                                                 TRAMA

Non si direbbe che Londra sia una prigione, finché non ci vivi dentro e te ne accorgi”

Per Tristan e Mary Lou, Londra è proprio come una prigione, e vittime sono proprio loro: due ragazzi adolescenti, incompresi dal resto dei compagni e testimoni di vite complicate. 
Mary Lou Finger ha sedici anni, la passione per la lettura e una vita incasinata; è bella ed è brava a scuola, ma non basta, a casa sua vive un inferno. 
Tristan Colin, il ragazzo più sfigato della scuola, è chiuso in se stesso da un vuoto incolmabile.
Un giorno però le loro vite saranno destinate ad incrociarsi e sarà proprio mentre si imbatteranno l’uno nell’altra che Tristan avrà intenzione di invitarla ad uscire. 
Ma cosa accadrebbe se lei dovesse accettare? E come mai ogni sabato mattina Tristan scompare? Dove va? 

La vita di Mary Lou sembra davvero molto confusa, fino a quando un incontro inaspettato cambierà tutto il suo modo di vedere le cose. Sarà proprio lì, alla Boy and Dolphin Fountain, in Hyde Park che conoscerà Annabel, una ragazza di dodici anni, intelligente e spigliata, che dalla vita ha tutto, ma che sarà costretta a crescere troppo in fretta e ad affrontare qualcosa di molto più grande di lei. 


   RECENSIONE

  Mary lou  e Tristan , due ragazzi completamente diversi tra loro, circondati da amici  molto popolare lei, buio e solitario lui
Nelle loro vite si nascondono infinite difficoltà, un incontro scontro li avvicina, li unisce li aiuta a riaffacciarsi alla vita, ma ancora una volta le prove sembrano non dover finire, Mary Lou conosce Annabelle una ragazzina intelligente e spigliata che sembra avere tutto nella vita ma  che in realtà sarà costretta a crescere in fretta e ad affrontare  qualcosa di molto grande,più grande di lei .... avrà al suo fianco una grande amica che le terrà la mano nel tragitto delle difficoltà
Un libro davvero profondo, il modo di scrivere in prima persona rende tutto più vero, più reale.
È un libro che colpisce dentro brava Valentina Bellucci 


"PENSO CHE UNA FINE NON CI SIA,PENSO CHE QUANDO VIVI LA MORTE QUELLA TI RESTA DENTRO PER SEMPRE. PENSO CHE POSSANO TRASCORRERE TUTTI I GIORNI DEL MONDO, E COMUNQUE SIA TU RESTI LI,ACCANTO A QUEL RICORDO,PERCHÉ SENZA DI ESSO SENTI CHE NON POTRESTI VIVERE E CI RESTI AGGRAPPATO PER NON LASCIARTELO SFUGGIRE, COME SE FOSSE UN'ANCORA DI SALVEZZA, E INVECE SENZA SAPERLO È PROPRIO A CAUSA DI QUELLO CHE SMETTI DI ESSERE VIVO."
                                             VOTO:💗💗💗💗💗 SU 5
                                          

Nessun commento: