venerdì 19 maggio 2017

Eccovi alcune letture che Laura vi consiglia e le sue impressioni



IL CONIGLIO CHE VOLEVA ADDORMENTARSI
CARL-JOHAN FORSSEN EHRLIN
GENERE:NARRATIVA PER BAMBINI

TRAMA:Questa è una favola della buonanotte diversa dalle altre. L'ha elaborata uno psicologo svedese mettendo in pratica sofisticate tecniche psicologiche che aiutano il bambino a prendere sonno più in fretta e a dormire meglio. La storia - e il modo in cui il genitore deve leggerla seguendo le istruzioni dell'autore - induce il bambino a rilassarsi e manda al suo subconscio dei messaggi che gli instillano il bisogno di dormire.

Eccomi qui con i consigli per la lettura per i nostri piccoli principi e pricipesse...cosa abbiamo letto noi di recente? LUI

Perchè LUI in maiuscolo? perchè avevo letto i pareri in giro per il web e ne ero rimasta incuriosita...poi pero' non avevo mai osato comprarlo...poi magicamente è comparso nel mio negozio dell'usato di fiducia e così l'ho preso...
Beh cosa dire ammetto che non mi aspettavo il miracolo...pero' le mie aspettative sono state un pochino deluse...la storiella è carina...molto noiosaaaaaaaaaa ma carina...i disegni sono spettacolari li ho adorati perchè mi hanno fatto fare un tuffo nel passato dove il tratto a matita e i colori tenui erano i protagonisti dei libri per bambini e non solo...ora invece i colori super forti primeggiano nelle pagine dei libri per bambini...dicevamo la storia è carina...ma ascoltata una volta...beh ecco...finisce li...sarà che Nicholas è "grande" ha quasi 7 anni e quindi oltre a non essersi addormentato si è un po' stufato...e soprattutto non la vuole risentire (quindi il suo effetto è usa e getta? ) Alessia dal canto suo è troppo piccola per seguire una storia così lunga...e non si è addormenta ma non è nemmeno stata ferma ad ascoltare anzi...

L'unica che ha sorbito il suo effetto sono stata io HO SBADIGLIATO COME NON MAI e avrei chiuso gli occhi molto volentieri alla seconda pagina...ma in effetti non so se era l'effetto del libro o dei due anni di NON SONNO che mi porto alle spalle...

 E' un libro carino che sicuramente riproporrò ad Alessia più avanti e non si sa mai che Nicholas decida di leggerlo da solo visto che ormai ha imparato a leggere...ammetto che sono sicura faticherò a staccarmene per i disegni dei quali mi sono letteralmente innamorata..     VOTO 💗💗💗 SU 5




UNA STELLA DI NOME HENRY
RODDY DOYLE
GENERE:NARRATIVA CONTEMPORANEA
PAGINE:430

TRAMA:
Dublino, primi del '900. Madre religiosa e praticante, padre molto meno (è il buttafuori di un casino e di tanto in tanto ammazza gente per conto di terzi), Henry Smart cresce in fretta. Appena comincia a camminare va già in giro a rubare e a mendicare. Diventerà un killer della causa irlandese, ma la sua storia non si esaurisce qui; Henry è un personaggio amato dalle donne e la sua iniziazione sentimentale e sessuale non è meno avventurosa della vicenda politica. Oltre alla storia di un uomo, questo è anche il grande "romanzo di una città", Dublino, illuminata in ogni suo segreto.

Devo dire che il libro mi è piaciuto  nonostante sia su uno sfondo politico, mi sono affezionata al personaggio e questo per me è importantissimo...se un personaggio mi entra nel cuore significa che l'autore è stato così bravo a scrivere da colpirmi seriamente...
Il libro come dicevo è la storia di un bimbo che poi diventa uomo (non esiste il passaggio da bimbo a ragazzo il libro termina che il protagonista ha 20 anni...) su uno sfondo politico che molte volte può anche risultare noioso ma sempre molto scorrevole...
Lo vedo come una lettura piuttosto maschile (non so perchè ma io ho questa "cosa" di catalogare i libri in generi se maschili o femmili) ma molto bello cmq...
buona lettura a tutti! VOTO 💗💗💗💗 SU 5

Nessun commento: